2111440 1024x0r72 h8c2b6

favImage

Joy of Moving

                                                                                                                             JOY OF MOVING

Il gioco di movimento coinvolge il bambino nell'interezza della sua persona : pensiero,corporeità,emozioni.Per questo le attività motorie e sportive nella scuola permettono di realizzare le condizioni che agevolano un apprendimento significativo e la modellizzazione dei comportamenti sociali.

Il gioco deliberato e il gioco pre-sportivo

Quando il gioco è condotto secondo regole semplici ,condivise e ineludibili ,con la mediazione di un adulto ,rappresenta per i bambini un ambiente protetto dove sperimentare condizioni e sfide che si ritrovsno nella vita quotidiana .L'elenco dei valori personali e sociali del gioco pre-sportivo è quasi infinito ,copre tutti gli ambiti della crescita equilibrata :si impara a comunicare efficacemente per ottenere la risposta attesa e corretta ,a cooperare con gli altri dando valore alle differenze ,a gestire i conflitti rispettando gli avversari ,a eseguire un compito anche sotto pressione rispettando le scadenze , ad affrontare le sfide riconoscendo /risolvendo possibili problemi , a perseguire la vittoria considerando le sconfitte un'occasione di riflessione.

Inclusione

Una delle sfide che il metodo JOY OF MOVING accoglie è far riconoscere attraverso il gioco di movimento ,che si avvale anche di elementi sportivi ,la ricchezza della diversità.

Ogni bambino è diverso ,per lo sviluppo biologico e personalità.

L'Istituto Comprensivo Giovanni Paolo II è istituzionalmente un luogo di accoglienza :per i bambini la diversità non costituisce un problema ,che sia di genere ,di cultura o di diversa abilità.

Il gioco di movimento grazie alla sua forza naturalmente aggregante diventa un fattore di coesione.

Interdisciplinarietà

Le attività proposte sono programmate secondo un'ottica di lavoro in cui le aree disciplinari sono in continuo e proficuo scambio interdisciplinare.Un'attenta e mirata progettazione delle lezioni svolte dai bambini consente infatti successivamente agli insegnanti di fare una rilettura delle dinamiche di apprendimento e di relazione tra gli alunni ,offrendo spunti e obiettivi per la prosecuazione "in aula " del lavoro

. Lavorare in un'ottica interdisciplinare induce nei bambini la curiosità della scoperta ,la volontà di persistere nella ricerca di nuove soluzioni ,la cpacità di farsi domande e soprattutto di impegnarsi per escogitare nuove risposte.

link al video sul canale Youtube  Presentazione generale

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.